Home CAMPANIA MOTO SPORT Campano Enduro: a Campagna una seconda prova di alto profilo

Campano Enduro: a Campagna una seconda prova di alto profilo

875
0

Secondo appuntamento con il Campionato Campano Enduro FMI ospiti del Moto Club Di Guida che organizza ancora una volta la sua giornata di gare a Campagna (SA). 119 piloti più 21 nella Enduro Sprint per un totale di 140 partenti in una giornata soleggiata e tiepida, che ha visto protagoniste le due prove speciali molto impegnative. Una cross test caratterizzata da misti stretti e tratti veloci anche in contropendenza, mentre a metà trasferimento si incontrava la enduro test, svolta in parte in una ex cava e in un fitto boschetto in salita, che ha messo a dura prova la preparazione atletica dei piloti. Equilibrato il giro in montagna con qualche passaggio tecnico, a completamento di una gara curata in ogni aspetto, dove non è mancato il supporto dello staff in tutti i punti della gara. Tempi ancora una volta raccolti dalla Ultracross Timing.

L’assoluta di giornata va a Patrizio Plaitano (Pianeta Moto-Il Monello) che vince anche la TCU. Patrizio è riuscito a interpretare meglio di tutti ogni passaggio, alternando qualche best lap con il rivale Damiano Lullo (100% Enduro Team), secondo assoluto a Campagna, a dimostrazione dell’ottimo lavoro di preparazione svolto durante l’inverno dal pilota di Castiglione del Genovesi. Alla fine sarà 9”4 il distacco con Lullo, quest’ultimo è incappato in qualche errore soprattutto nella cross test. Il numero 101 è impegnato sia nel campionato regionale che in quello italiano e nelle ultime tre domeniche ha svolto tre gare. In terza posizione nell’assoluta c’è Tommaso Consales (Fuorigiri) distaccato a sua volta di 48” rispetto a Plaitano, quarto Alfonso Zoccola (Pianeta Moto-Il Monello) che aveva vinto la prima prova nell’assoluta, ma che è stato vittima di tre cadute in altrettanti speciali.

In quinta posizione si assesta Ernesto Armando (Di Guida Moto) pilota del team Di Guida e in sesta ancora una volta troviamo Carmine Sarro (100% Enduro Team) che vince anche la categoria SE. La SD è ad appannaggio di Sergio Russo (100% Enduro Team) che rispetto al suo avversario Luca Brillante (Piedimonte Matese) accumula un vantaggio di 32”, in terza posizione c’è Stefano Di Guida  (Di Guida Moto) pilota di casa distaccato di altri 17” rispetto allo stesso Brillante. Alle spalle di Carmine Sarro nella SE c’è Mattia Cortazzo (100% Enduro Team) al ritorno alle gare, il pilota del 100% Enduro Team paga soltanto 3” di gap rispetto al suo compagno di squadra, al terzo posto invece troviamo Francesco Imparato (Di Guida Moto) distaccato di 17” rispetto a Sarro.

Michele Senese (100% Enduro Team) si aggiudica la S2 staccando Alessandro Marra (Piedimonte Matese) di ben 40” mentre in terza posizione si piazza Danilo Coglianese del Team Di Guida. Tra gli ospiti il più veloce in prova speciale è Antonio D’Amore (Crispiano Enduro) il numero 180 accumula un vantaggio di 53” rispetto all’abruzzese Giovanni Di Odoardo (MP Racing) in terza posizione invece c’è Angelo Domenico Ucci (F. Pietrinferni). Nella JUNIOR c’è l’affermazione di Giuseppe Girolamo Vecchio il pilota del Moto Club Pianeta Moto-Il Monello torna alla vittoria, anche se deve sudare per tenere distante Angelo Genovese (Pianeta Moto-Il Monello) che alla fine pagherà un gap di soli 7”, terzo Paolo La Manna (100% Enduro team) che bene avevo fatto invece nella prima prova.

Donato Piscitiello (100% Enduro Team) vince della M2 anche se è solo tredicesimo nell’assoluta generale, rispetto a Francesco Ferritto (Team Capuanomotor) che è in seconda posizione, ha un vantaggio di 41”, più distaccato invece troviamo Giovanni Magliano (Di Guida Moto) che segue con altri 14” di distacco rispetto al secondo classificato. Nella MD continua la sfida tra Florindo Finamore (100% Enduro Team) e Vincenzo Leggiero (Piedimonte Matese), il pilota di Roccagloriosa vince per 19” rispetto al numero 111 di Piedimonte Matese, in terza posizione troviamo Donatello Ciardiello (SPS) che è a 40” rispetto al battistrada.

Con una guida costante e pochi errori Mattia Botteri del Team Wlamoto.com porta a casa la coppa nella categoria ME, il pilota di Giugliano vince per soli 8” rispetto all’amico e rivale Paolo Caso del team Pianeta Moto-Il Monello, in terza posizione c’è Domenico Bottiglieri (Di Guida Moto) distaccato rispetto a Botteri di 37”. La classe TM vede ancora una volta la vittoria di Luigi Marruso (Enduro Duro), il pilota di Cicerale ha un passo diverso rispetto agli avversari che seguono con Giuseppe De Lillo (Errico Racing) in seconda posizione staccato di ben 56 secondi, in terza posizione c’è Daniele Santillo (Piedimomte Matese). Nella TS si ripete Cosimo Brancaccio (Di Guida Moto) che aveva vinto anche a Santomenna, il suo distacco è di soli 15” rispetto a Feliciano Ricci del Moto Club Pianeta Moto-Il Monello con in terza posizione Roberto Giardullo (SPS) che segue a 42” rispetto a Brancaccio.

La coppa della Veteran va ancora una volta a Massimo Magliano (Di Guida Moto) che quindi ripete la vittoria di Santomenna, anche se sono solo 5 i secondi di vantaggio su Renato Castiglione del Team Wlamoto.com, sarà una sfida fino alla fine tra i due, terzo si piazza Valter Senese (100% Enduro Team). La Super Veteran invece vede la vittoria di Lorenzo Pascale (Piedimonte Matese) che stacca di ben 47” il napoletano Antonio De Santis (Wlamoto.com) vincitore della prima prova. In terza posizione c’è Massimo Gambini del Moto Club Salerno. La Ultra Veteran va Vittorio Cerra (MC Salerno) che si rifà della non ottima gara di Santomenna, vince grazie a 11” totali di distacco rispetto al secondo pilota Mario Adamuccio (100% Enduro Team) terzo c’è Giancarlo Donadio del Moto Club Salerno. Nella CU c’è solo il pilota Alessio Cornetta (100% Enduro Team) che già corre con i tempi della Junior. La cross test vede impegnati i piloti della 85 mini con nell’ordine di arrivo Andrea Lorenzo De Sia e Raffaele Palo. Nella Enduro Sprint si aggiudica la vittoria David Pisani che precede Angelo Piscitiello e Vincenzo De Sia. Il trofeo OFF ROAD RACING SHOP premia Patrizio Plaitano per i best lap delle due prove speciali e lo stesso David Pisani come pilota emergente. Prossima tappa in Campania sarà il 2 giugno a San Potito Sannitico (CE) ma il 14 aprile e il 5 maggio ci saranno due gare fuori regione valide anche per il campionato campano.

Lello Vaccaro

Foto Maria Angela Carbone