Home I TEST DI LUCIA DAMIATA Fantic Caballero Scrambler 125, il test di Lucia Damiata con IFC Moto...

Fantic Caballero Scrambler 125, il test di Lucia Damiata con IFC Moto Ok

1433
0

Si è fatta attendere a lungo la Fantic Caballero, l’abbiamo tutti desiderata da almeno 2 anni e cioè da quando aveva fatto la sua prima apparizione ad Eicma. Poi il lancio definitivo lo scorso novembre con le versioni Scrambler e Flat Track e addirittura 3 cilindrate: 125, 250 e 500. Il nostro test sulla neonata Scrambler 125 è affidato a Lucia Damiata, ed è ancora una volta realizzato in collaborazione con IFC Moto Ok di Fuorigrotta, dove a Via Caio Duilio ha sede il nuovo store con diversi marchi rappresentati e che presto darà alla luce anche un innovativo centro assistenza. Il nome Caballero rievoca forti sensazioni che arrivano da molto lontano, esattamente dagli anni 70, quando si imponeva tra le giovani generazioni dell’epoca con il suo inconfondibile fascino e la sua anima da moto tuttofare. Oggi come allora Caballero punta dritto alla sostanza e alla qualità, elementi conditi insieme ad un mix di cura ed eleganza, e non poteva non essere così se si voleva onorare un mito del genere. L’anima è ancora una volta votata al fuoristrada, per questo Fantic equipaggia la Caballero Scrambler 125 di pneumatici Mitas con tasselli più o meno pronunciati che la nostra Lucia si è divertita a sfruttare anche nel leggero fuoristrada.

scrambler fantic caballero LUCIA DAMIATALa ricerca del gusto e del dettaglio si vede sulla nuova Caballero, in risposta alle esigenze del pubblico moderno, che vuole sempre più possedere moto di tendenza e curate in tutti gli aspetti. Salta subito all’occhio il bel faro a Led, oppure la forcella da 41 mm di diametro realizzata dalla stessa Fantic, ma soprattutto il doppio terminale di scarico prodotto da Arrow apposta per questa moto. Anche i componenti della carrozzeria sono minimal ma pensati con gusto e raffinatezza. Primo su tutto il serbatoio con la predisposizione per l’alloggio della borsa, ma anche il codino ben realizzato e le gradevoli tabelle porta numero, in pieno stile scrambler race. Cuore della Fantic Caballero Scrambler è il monocilindrico da 125 cc, ma come detto la moto è anche disponibile in versione da 250 e 500 cc. Abbiamo potenze di 15, 28 e 43 cavalli suddivise per le 3 cilindrate e la prima versione risponde alle richieste dei possessori di patente A1 che a 16 anni potranno salire a bordo di un veicolo veramente cool ma soprattutto affidabile. Proprio l’affidabilità è stato un punto essenziale sul quale si è concentrata la nostra prova. Il tempo che abbiamo avuto a disposizione con lei è bastato per mettere un po’ alla frusta la Caballero 125 e la moto ha reagito senza grosse sbavature in tutti i reparti. Bene il comparto ciclistico, già settato a dovere sia per l’utilizzo cittadino che per i tratti veloci, riuscendo a rispondere anche quando chiamato in causa sul terreno. L’impianto frenante è sembrato all’altezza della situazione, anzi forse anche un po’ sovradimensionato rispetto alle reali esigenze. Il peso della Caballero 125 non supera i 130 Kg e la leggerezza della moto è avvertibile in tutte le condizioni di utilizzo. Scende in piega repentinamente e conserva traiettorie precise e stabili, salvo rispondere velocemente ai comandi del pilota per cambiare direzione e assetto sul veloce. Il manubrio largo aiuta poi a districarsi nel traffico cittadino e a gestire la moto nel leggero fuoristrada, campo in cui la nostra Lucia sta iniziando davvero a divertirsi. Il prezzo d’acquisto della Fantic Caballero Scrambler 125 è di 4.990 euro fc, mentre in via di definizione è il costo della 250 e della 500. A malincuore torniamo alla base di IFC Moto Ok a Fuorigrotta, perché separarsi dalla Caballero è davvero un peccato, però presto ci sarà la possibilità per tutti di provare la versione 250, quindi il consiglio è di rivolgersi a IFC già da domani per prenotare il test.

scrambler fantic caballero LUCIA DAMIATA