Home SERVIZI TV GARE Report tv Italian Trophy Cup prova 3 Airola (BN)

Report tv Italian Trophy Cup prova 3 Airola (BN)

1009
0

salmaso S3 CILunedì 2 giugno approfittando della giornata festiva presso il circuito “Gianni De Luca” di Airola (BN) si è svolto il terzo appuntamento con l’Italian Trophy Cup 2014, campionato interregionale sotto effige FMI organizzato dalla MVR Racing Team di Mino Violante. Dopo le precedenti gare disputate in condizioni meteo non favorevoli finalmente l’evento si è svolto sotto un tiepido sole che ha raggiunto il circuito ai piedi del Monte Taburno. Grande entusiasmo e cordialità contraddistinguono sempre gli eventi organizzati dai ragazzi dell’ MVR Racing Team, premiati da più di 70 piloti iscritti, che hanno riempito le griglie delle classi alla partenza. Di rilievo la presenza in pista di ben tre campioni italiani di supermoto, Paolo Salmaso, Edoardo Gente e Lorenzo Promutico, segno che questo campionato riesce a richiamare su di sé molta attenzione. Gli spettatori sono accorsi numerosi e hanno goduto di uno spettacolo veramente entusiasmante con duelli all’ultima piega sia per la vittoria che per le posizioni di rincalzo, il tutto condito dal commento in tempo reale di due speakers d’eccezione: Antonio Nespoli (MVR Racing Team) e il nostro Lello Vaccaro

minigpHanno aperto le danze i giovanissimi della MiniGp, evento di contorno organizzato dallo staff di Tuttinpista Moto Racing School. I piccoli piloti che al Gianni De Luca hanno corso unitamente alla Minimotard hanno regalato uno spettacolo unico, a volte piegano più dei grandi e c’è da tener d’occhio il vincitore di Airola Antonio Frappola che sulla 50 migliora sempre di più la sua guida tra i cordoli e tiene alle spalle i piloti sulle 100 Federico Ferrigno e Lorenzo Imperiano. Chiudono la giornata Luigi Di Maro, Jacopo Visioni Alessia Marino. Peccato che tutti siano scappati via dopo la premiazione sfuggendo ai nostri microfoni, non li vedremo questa volta nel servizio tv. 

bottalico

Per gli adulti cinque le categorie, tutte con la formula della doppia gara, tutte egualmente spettacolari. Nella MINIMOTARD primo è stato Paolo Grassia che per un pò se l’è dovuta vedere con Giuseppe Esposito, terzo Antonio Platone. La STREET MOTARD, gara dedicata alle Supermoto che corrono solo su asfalto, ha visto prevalere su tutti Maurizio Bottalico dopo un’aspra e intensa battaglia con Genny Romano, che aveva vinto la prima manche. Terzo di giornata è Gabriele Nigro con quarto Alessandro Salemme autore di due gare di cuore. Nella S1 AMA il bravissimo Giovanni Nespoli tiene a bada gli attacchi di Marco Bertini e Luca Bagaloni e vince le due manche. 

guida

Le gare più avvincenti si vivono di sicuro nella S1 PRO dove in pole c’è l’avellinese Carmine Matarazzo seguito dai già citati Gente, Salmaso, Promutico e il sannita Antonio GuidaIn gara 1 Matarazzo riesce a tenere a bada tutti ma il ritmo è molto elevato e dopo la caduta di Gente che lo tallonava da dietro, cade anch’egli regalando la vittoria a Paolo Salmaso. Nella seconda manche lo spettacolo si ripete, Matarazzo parte bene ma Salmaso sa come passarlo e vi riesce guidando per gran parte della gara in testa. Poi un errore nello sterrato fa cadere il pilota laziale, la moto non riparte e Matarazzo riconquista la vetta. Intanto da dietro arriva come un missile Guida che recupera giro dopo giro fino a strappare la vittoria a Matarazzo al fotofinish. Vincendo gara 2 Guida riesce ad accumulare i punti necessari per la vittoria di giornata. Spettacolare e particolarmente nutrita per l’appuntamento di Airola la classe delle moto STORICHE, categoria che ha visto alla partenza circa 20 piloti, che con le loro “vecchie signore” hanno fatto sognare tutti gli spettatori, sogni all’aroma di ricino. Si conferma ai massimi livelli l’organizzazione dell’evento condotta dai ragazzi dell’MVR Racing Team, che con grande professionalità hanno gestito una giornata impegnativa donando a tutti i partecipanti il piacere di correre in sicurezza assistiti da un Team di pim’ordine. Il prossimo appuntamento con l’Italian Trophy Cup e la MiniGp sarà a Viterbo.

Luca Schipani