Home NEWS Maurizio Bottalico, un’altra domenica contro Max Biaggi

Maurizio Bottalico, un’altra domenica contro Max Biaggi

1386
0

bottalico biaggiE’ reduce dalla seconda vittoria di campionato Sud Italia FMI nella categoria Street Motard grazie alla partecipazione a tutte le prove dell’ITALIAN TROPHY CUP ma solcare i cordoli è una cosa che Maurizio Bottalico vorrebbe fare ogni giorno e appena può si presenta in giro per le piste per correre anche contro i più forti. Prova ne è la partecipazione per la seconda volta al campionato Centro Italia di Supermoto ACSI dove Maurizio ha trovato ancora una volta un terribile rivale, il 6 volte campione del mondo Max Biaggi. A Latina infatti si è riproposta la sfida contro la TM numero 3 del campione romano, che non ha mai nascosto la sua passione per il motard. Sul circuito del Sagittario che ospiterà quest’anno una nuova edizione del SIC SUPERMOTO DAY, Bottalico ha dato di nuovo filo da torcere a Biaggi conquistando la seconda posizione in griglia dietro il romano con un distacco di circa 4 decimi, dietro c’erano piloti del calibro di Paolo Salmaso ed Edoardo Gente neo campioni d’Italia della classe S3, ma anche Mirko Gizzi e Antonio Guida.

biaggi bottalicoIn gara 1 Bottalico si tocca con Gizzi e perde svariate posizioni, mentre Biaggi conquista saldamente la leadership. Dalle retrovie il rider napoletano inizia una rimonta furibonda e in poche tornate supera i big della categoria ma a quel punto la fatica per la rimonta si fa sentire e si deve accontentare della quarta piazza. In gara 2 senza intoppi Bottalico si mette subito all’inseguimento di Biaggi e com’era già successo in passato inizia a mettergli pressione fino a passarlo nella staccato prima del rettilineo. Poi la classe e la potenza della TM di Biaggi spazzano via il desiderio di Maurizio di provare a battere un campione come Max, che così riesce a superare la Honda di Bottalix e a vincere l’assoluta di giornata.

Maurizio Bottalico: E’ stata una delle più emozionanti esperienze della mia vita! Max Biaggi è un grandissimo campione e anche la sua disponibilità mi ha spiazzato, credevo fosse irraggiungibile. Mi ha fatto i complimenti anche questa volta e in effetti soprattutto gara 2 è stata entusiasmante, poi mi ha detto che devo allenarmi di più per limare quel decimino che ci separa a Latina. Spero proprio di poterlo sfidare ancora.

foto Gaia Montella