Home NEWS Mercato moto, ANCMA: l’anno inizia in frenata

Mercato moto, ANCMA: l’anno inizia in frenata

105
0

Il 2021 si apre con una frenata per il mercato delle due ruote a motore. A gennaio le immatricolazioni di moto, scooter e ciclomotori hanno complessivamente fatto segnare un – 18,2% sullo stesso mese dell’anno scorso. Nel comunicato diffuso oggi da ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo e Accessori), l’associazione ha indicato tra le cause “il prolungamento delle misure di contenimento della pandemia e il perdurare dell’emergenza sanitaria, oltre che il ricorso al telelavoro che ha limitato gli spostamenti, soprattutto nei contesti urbani”.

“Fattori che, insieme a un contesto economico incerto e a un andamento climatico del mese particolarmente freddo, hanno inciso in particolare sul mercato di scooter e ciclomotori, anche se – ha aggiunto il presidente di ANCMA Paolo Magri – è doveroso sottolineare che il settore si confronta con un gennaio 2020 che si era rivelato positivo”.

 

IL MERCATO DI GENNAIO – Entrando nel vivo dei dati, durante il mese di gennaio i veicoli immatricolati (scooter e moto) segnano una flessione del 16% rispetto allo stesso periodo del 2020, con 12.298 mezzi venduti. A trascinare verso il basso il mercato sono gli scooter, che subiscono un calo del 22,98% pari a 6.015 veicoli immatricolati, mentre le moto targano 6.283 mezzi e perdono l’8,10% del loro mercato.  Particolarmente critica la situazione dei ciclomotori: i cinquantini fanno registrare un calo del 36% pari a 1.141 veicoli immessi sul mercato, ma pagano la forte flessione dell’elettrico, che rappresenta ormai un quarto del loro mercato. Complessivamente, il mercato nel primo mese dell’anno totalizza 13.439 veicoli, 2.992 in meno rispetto allo scorso anno, per una flessione del 18,21%.

 

MERCATO ELETTRICO – Crolla in gennaio il mercato degli elettrici, che si confronta però con un inizio del 2020 caratterizzato dall’acquisto di flotte. Nel complesso, il mercato dei veicoli a emissioni zero totalizza 485 veicoli corrispondenti a una flessione del 60,57%. Nel dettaglio, i ciclomotori fanno registrare un calo del 66% e 263 veicoli venduti, gli scooter cedono il 57% con 188 mezzi immatricolati, mentre le moto chiudono il mese in positivo, targando 34 moto e raddoppiando i volumi dello scorso anno (+100%).

1 BMW R 1250 GS Enduro 258  
2 BENELLI TRK 502 / TRK 502 X Enduro 231  
3 BMW R 1250 GS ADVENTURE Enduro 224  
4 HONDA AFRICA TWIN Enduro 171  
5 DUCATI MULTISTRADA V4 / MULTISTRADA V4 S Enduro 135  
6 MOTO GUZZI V7 Naked 109  
7 YAMAHA TRACER 700 Turismo 105  
8 MOTO GUZZI V85 TT Enduro 103  
9 DUCATI SCRAMBLER 800 Naked 98  
10 FANTIC MOTOR 125 CC ENDURO/MOTARD Enduro 98  
11 KEEWAY RKF 125 Naked 97  
12 DUCATI HYPERMOTARD 950 / HYPERMOTARD 950 SP Supermotard 92  
13 YAMAHA TRACER 900 Turismo 92  
14 YAMAHA TENERE 700 Enduro 88  
15 KTM 350 EXC-F Enduro 86  
16 SUZUKI DL650A V-STROM Enduro 85  
17 BMW S 1000 XR Enduro 84  
18 HONDA CB 650 R Naked 84  
19 KAWASAKI Z 900 Naked 83  
20 BETA RR 2T 300 MONOPOSTO Enduro 81  
21 BENELLI BN 125 Naked 71  
22 KTM 300 EXC Enduro 66  
23 DUCATI MULTISTRADA 950 / 950 S Turismo 65  
24 DUCATI STREETFIGHTER V4/STREETFIGHTER V4 S Naked 65  
25 KTM 125 DUKE Naked 64  
26 HONDA CB 500 X Turismo 63  
27 KAWASAKI VERSYS 650 Enduro 61  
28 SUZUKI DL1050 V-STROM Enduro 54  
29 FANTIC MOTOR CABALLERO 500 FLAT TRACK / SCRAMBLER / RALLY Naked 50  
30 HONDA/MONTESA COTA 4RT Trial 50