Home TEST TV SUZUKI Suzuki GSX-S 750 Yugen, la prova in strada

Suzuki GSX-S 750 Yugen, la prova in strada

145
0

E’ arrivata sul mercato nel 2017 per dare uno scossone al segmento delle naked di media cilindrata, con la sua cubatura da 750 che rievoca in realtà ben altri ricordi. La Suzuki GSX-S750 infatti eredita il motore 7mezzo della versione R, anche se è stato interamente rielaborato al suo interno. La potenza del 4 cilindri arriva a circa 115 cavalli a 10.500 g/min e la coppia a 81 Nm a 9.000 g/min, sulla serie Yugen il tutto poi è arricchito dal sound del terminale di scarico di serie, che è siglato SC Project ed ha il fondello in carbonio. E’ solo una delle chicche offerte da Suzuki per la Yugen, e data la scarsa disponibilità di moto prova di questa versione, è solo grazie al dealer Lamberti La Moto di Napoli che riusciamo a provarla in strada. La ritiriamo presso lo store di Fuorigrotta, che da più di 1 anno è diventato un punto di riferimento per gli appassionati napoletani del marchio Suzuki. L’ampio salone ospita anche un fornitissimo reparto abbigliamento e in più vi troviamo l’officina autorizzata. Ma è ora di provare la GSX 750 S Yugen e lo facciamo su una strada molto particolare e affascinante.

Il termine YUGEN indica in giapponese le capacità misteriose che non possono essere descritte a parole. In effetti la GSX750 YUGEN incarna questo concetto grazie alle sue linee e la sua livrea misteriosa e accattivante. Oltre al terminale SC troviamo il porta targa racing, frecce a Led, cupolino fumè e copri sellino monoposto. Per per molti altri elementi la moto si rifà alla sorella maggiore GSX1000S di cui eredita anche le dotazioni tecniche. Troviamo infatti 3 livelli di controllo trazione, l’assistenza all’avviamento e alla partenza da fermo. La Yugen può essere anche depotenziata a 35 Kw per i possessori di patente A2 ed ha un costo di 9.290 euro fc. Il dealer Lamberti Suzuki Napoli la propone con anticipo zero, 35 rate da 166 euro con maxirata finale e dopo 3 anni la moto può essere restituita.