Home NEWS TRINACRIA FOTORALLY, la Sicilia come non l’avete mai vista

TRINACRIA FOTORALLY, la Sicilia come non l’avete mai vista

1359
0

Con il Trinacria Fotorally 2015 il promoter Ugo Filosa School&Tour si è divertito a trasformare uno dei territori più affascinanti e impenetrabili in un vero e proprio parco dei divertimenti per le ruote tassellate e la risposta non si è fatta attendere.

60 moto pronte al via al porto di Napoli per la traversata che avrebbe portato a Palermo. Sistemazione in comode cabine diGrandi Navi Veloci, consegna di gadget e soprattutto le tracce delle quattro tappe del Trinacria Fotorally. Con il patrocinio delComune di Palermo l’evento è stato ospitato in piazza Marina da dove sarebbe poi partita la prima tappa fino a Trapani. C’è da dire che i 4 giorni di questo rally (29.10 – 2.11) sono stati tormentati dall’eccezionale ondata di maltempo che ha messo in ginocchio a fine ottobre la Calabria e la stessa Sicilia con danni ingenti alle coltivazioni e alla viabilità dei luoghi coinvolti.

TR1Come sempre i protagonisti degli eventi di Ugo Filosa arrivano da ogni parte d’Italia mentre cospicua è stata la presenza di piloti siciliani con qualcuno anche alla prima esperienza in fuoristrada. Indicazioni di rito e poi via per i primi 180 km da percorrere da Palermo a Trapani accompagnati da una tregua del maltempo, che però non è bastata ad attenuare il fango che la carovana di moto avrebbe incontrato lungo il percorso. Scenari mozzafiato da fotografare seguendo i waypoints fissati sulle tracce, con fondi misti composti da pietre e terreno morbido, che attraversavano dapprima le cime che circondano Palermo fino ad ammirare il Monte Cofano su San Vito Lo Capo, nel mezzo, il ristoro ad Alcamo offerto dall’organizzazione presso il  Bar 900 in centro città. La traccia accompagna fino in riva al mare per gustare il tramonto e via alla meta in centro città a Trapani, all’Hotel Erice per trascorrere la notte e preparare la seconda tappa. Molto suggestiva è stata la discesa da Erice verso Trapani, nei sentieri sovrastati dalla cabinovia con i turisti che riprendevano e fotografavano il nostro passaggio.

tr2All’indomani la giornata si presenta sotto la pioggia incessante dalla sera prima, facendo svanire la speranza di trovare un fondo asciutto. Quelli che dovevano essere semplici guadi si sono infatti trasformati in fiumi in piena e anche le strade in origine asfaltate, si sono ritrovate invase dal fango, tutto ciò ha messo a dura prova uomini e mezzi, ma i rally sono anche questo e allora sporcarsi un pò ci può stare e aiutarsi l’uno con l’altro è un segno distintivo di questi eventi, l’obbiettivo è raggiungere i boschi all’interno della regione dei Sicani, come venivano chiamati anticamente gli abitanti di queste zone. Anche qui ristoro a metà percorso ospiti del comune di Lercara Friddi, che offre ai partecipanti lo Sfincione, la tipica pizza a base di sarde e cipolle. La tappa è la più lunga del Trinacria FR con i suoi 320 km da coprire arriva fino ad Enna e poi a Pergusa dove il gruppo è ospitato sul lago omonimo nell’Hotel Garden che affaccia con i suoi bungalow proprio sul circuito che costeggia il lago.

tr3La pioggia la fa ancora da padrona e il cielo della Sicilia ancora non si mostra ai partecipanti del Trinacria FR, un vero peccato visto che la terza tappa è anch’essa molto interessante dal punto di vista dei paesaggi ed è rappresentata dallo splendore dei monti del Parco Delle Madonie. Uno scenario che di certo sarebbe stato più godibile se solo il meteo fosse stato più clemente. Fortunatamente, dopo il ristoro a Gangi, il sole fa capolino e valicare le Madonie e vedersi spalancare l’orizzonte con vista sul mare e le isole Eolie, ripaga di tutte le fatiche della mattinata e si percorrono i restanti km dei 180 previsti dalla terza tappa a cuor leggero. L’arrivo è previsto a Cefalù, dove siamo ospiti dell’Hotel Artemis, centralissimo e molto confortevole, per rispettare gli standard dei FR di Ugo Filosa. Da qui si parte per l’ultima tappa del Trinacria FR che guida la carovana fino al porto di Palermo nei suoi 160 km. Il percorso si inoltra ancora nelle Madonie lungo boschi e sentieri panoramici, è meraviglioso guidare in offroad con il mare che ti fa da sfondo. Il percorso scelto permette di fare sterrati fin quasi al centro di Palermo, da lì ci dirigiamo al porto turistico dove anche quest’avventura si conclude con un buon successo e le facce stanche ma divertite dei partecipanti ne sono una prova. I FR hanno visto quest’anno una partecipazione davvero eterogenea, dai novizi ai piloti della Dakar, dal 15enne col 50ino ai veterani ultrasettantenni, anche le moto sono state delle più diverse caratteristiche, dai paciosi bicilindrici da turismo ai cattivissimi 300 2t, passando da Africa Twin, KLE, e Supertenerè.

Mercoledì 11 novembre alle ore 20:15 su Canale 8 andrà in onda STAR BIKERS 528 con lo Speciale Trinacria Fotorally. L’appuntamento con il prossimo evento di Ugo Filosa è per il Winter Fotorally dal 4 al 6 dicembre tra Abruzzo e Molise, che chiuderà il 2015 con i 4 tour che si replicheranno nel 2016.