Home NEWS Neofita in gara motard con la Honda CRF 150

Neofita in gara motard con la Honda CRF 150

1471
0

imageIl Supermoto è uno sport che ho subito amato, da quando ho iniziato a seguirlo da vicino grazie a Vincenzo Gnerre che agli inizi degli anni 2000 con il suo Trofeo Motorsannio Pirelli aveva portato di fatto questa disciplina in Campania. Poi c’è stato l’approccio con lo slider nel 2009, primo anno da licenziato FMI ma dopo la brutta frattura all’omero riportata dopo una caduta in pista al Circuito del Volturno, avevo deciso di smettere e di provare un pò di enduro, altro sport che adoro. Oggi grazie agli amici della MVR Racing ma soprattutto per il grande affetto che nutro verso il Chico Team di S. Maria CV ho deciso di riprovarci ma più dal basso, salendo a bordo di una Honda CRF150, la Minimotard che sta facendo avvicinare a questo sport tanti giovani ed ex appassionati di velocità.

lello minimotad 150Dopo un pò di suggerimenti dei piloti Antonio e Giovanni Nespoli e le indicazioni di Mino Violante su come guidare la CRF 150, sono sceso in pista a Limatola dopo 4 anni e mezzo da quella caduta in motard, che mi aveva rotto un braccio. Non male anche l’adrenalina che saliva proprio quando ho percorso la curva fatale (all’epoca si girava al contrario), ma superato quel momento e prese le misure con la 150 ho iniziato a dare il gas, non molto a dire il vero! La moto che MVR Racing gestisce per il pilota Paolo Grassia (grande promessa del motociclismo campano) e che ho utilizzato per questo primo test, è un missile dotato di pochi ma utilissimi accorgimenti, in primis l’impianto frenante Brembo, che concede staccate da paura e soprattutto un telaio fedele e tremendamente reattivo. Di motore ce n’è a sufficienza per il Circuito del Volturno, tanto che per non arrivare al limitatore c’è stato bisogno di usare la seconda delle due mappature, che concede più allungo, mentre la prima lavora più ai bassi. Dopo due turni i tempi registrati non sono certo simili a quelli che i piloti del trofeo ITALIAN TROPHY CUP hanno staccato in prova e in gara, anzi in realtà il distacco è disarmante! Il mio tiratissimo 1’14” non si avvicina nemmeno al 1’04” della giovane Ornella Salemme, figurarsi al 1’03” di Giovanni Nespoli o al 1’01” di Paolo Grassia!!! Ma resta comunque il fatto che erano i miei primi turni in assoluto e gli amici della MVR Racing un pò per goliardia e per simpatia mi hanno convinto a partecipare il 15 dicembre sullo stesso Circuito del Volturno alla gara di Endurance MVR che porterà in pista motard, minimotard e pit bike in una giornata che si preannuncia fantastica. E noi ci saremo, questa volta anche in pista….eheheh…..di seguito una clip on board.

Lello Vaccaro