Home I TEST DI LUCIA DAMIATA Kawasaki Versys 650, meglio non si può

Kawasaki Versys 650, meglio non si può

1079
0

“Tutte le strade, una sola moto!” E’ lo slogan diffuso sulle pagine ufficiali Kawasaki, coniato per identificare e caratterizzare l’impronta della Versys 650. In effetti è stato sempre così fin dalla sua nascita avvenuta nel 2006 (qui i test 20072010 – 2015). Anche nei precedenti test tv fu piacevole scoprire quanto fosse fruibile la moto per i diversi utilizzi. Del resto il nome stesso deriva dal concetto versatile system e dopo ben 12 anni la moto è riuscita a conservare gli stessi principi…anzi di più! Il nostro test dedicato a questa moto è frutto della collaborazione con il concessionario COSTAGLIOLA MOTO di Bacoli (NA), che offre nella mani di Lucia Damiata la possibilità di verificarne la bontà del progetto di questa nuova versione. Fulcro della Versys resta il bicilindrico da 649 cm3, che passa dai 64 cavalli del 2007 fino ad arrivare ai 69 di oggi, per un peso complessivo di 217 Kg in ordine di marcia. Le dimensioni della moto vista da ferma appaiono in realtà più di quel che sembrano, la Versys 650 ha sì un aspetto imponente, ma una volta a bordo tutto si riduce drasticamente grazie alle doti ciclistiche agili e intuitive e ad un giusto bilanciamento, che esalta anche la guida nel misto stretto con andatura sostenuta.

Ne sa qualcosa la nostra Lucia Damiata, che ha sfruttato la moto a dovere nei tornanti di Monte di Procida, uno degli scenari preferiti per i nostri test. La posizione di braccia e gambe è l’elemento su cui si è lavorato di più per realizzare la Versys 650. La schiena del pilota è ben dritta e le braccia hanno la giusta distanza dal manubrio. In un attimo poi si arriva con i piedi al suolo ed è stato facile anche per Lucia, che grazie al suo metro e 70 ha avuto vita comoda, ma sarà così anche per i meno alti. Perfetto invece l’inserimento del passeggero che troverà anche i comodi maniglioni laterali a cui aggrapparsi. Utilissimo il cupolino in plexiglass, ora ha una forma più gradevole e ricordiamo si può regolare in altezza. Premiati a pieni voti gli impianti frenanti, mentre alcune considerazione vanno fatte sull’estetica della Versys 650. Tutto il progetto ha guadagnato tantissimo in termini di styling, innanzitutto le livree, anche se sembra che il bianco non sarà confermato per il 2019. Per il resto la moto è gradevolissima da qualsiasi parte la si osservi e su ogni elemento cada l’occhio. Il prezzo è in linea con la fattura e la bontà dei componenti della moto e in questo periodo Costagliola Moto la propone al prezzo di 7.990 euro messa in strada comprensiva di Kit Tourer Plus (del valore commerciale di 1.150 euro) composto da: 2 valigie laterali da 28 litri con borse interne, paramani, protezione serbatoio adesiva e faretti LED. Fino al 30 ottobre ci sarà per tutti gli acquirenti anche un sistema gps in omaggio!